Quinta al 70,3 Haugesund-Norway

06/07/2016

Domenica ho gareggiato in Norvegia alla quinta edizione dell’Ironman 70,3 Haugesund e ho ottenuto un sofferto quinto posto tra le Pro.

Questa doveva essere una gara di transizione dopo la prima parte di stagione molto intensa e il prossimo obiettivo che sarà il Campionato Europeo Full Distance a Poznan (Polonia) del 24 luglio e così è stato. Sono arrivata a questo appuntamento con due settimane di allenamenti intensi sulle gambe per vedere come avrebbero reagito il fisico e la testa, senza velleità di classifica, ma con la voglia di dare comunque il massimo.

Ho sofferto più del previsto a causa del freddo: alla partenza erano circa 7° e l’acqua circa 15°. Questo ha obbligato gli organizzatori ad accorciare il nuoto proprio per la bassa temperatura dell'acqua combinata a quella dell'aria. A rendere la situazione ancora più dura è stata la pioggia battente che ci ha accompagnato nella fazione ciclistica. Nonostante mi fossi coperta e continuassi ad alimentarmi per avere calorie da bruciare, non sono mai riuscita a scaldarmi e la prestazione ne ha sicuramente risentito. I piedi e le gambe erano gelati e ho rischiato un principio di crampi, per fortuna che l'esperienza mi ha aiutato a superare questi brutti momenti. Tra l'altro il percorso era molto più impegnativo di quanto dichiarato dall’organizzazione, ma queste non vogliono essere delle scuse, visto che comunque le mie avversarie sono andate fortissimo e hanno battagliato ad altissimo livello...quasi quasi sarebbe stata una gara da gustarsi come spettatori invece che da concorrente!

Ero consapevole che il mio stato di forma non era quello ottimale e il risultato positivo di questa gara è quello che ho saputo reagire alle brutte sensazioni causate dal freddo e ai dolori muscolari che ne sono derivati e ho portato a termine la prova in progressione. Quindi ottimo lavoro di testa e gran allenamento di qualità in vista dei prossimi appuntamenti!

Ringrazio come sempre i miei tifosi e i miei sponsor che si fanno sentire ancora di più in questi momenti più delicati rispetto a quando tutto sembra più facile!

Ora qualche giorno di riposo prima di rimettermi al lavoro.

Nel frattempo spero che mi consegnino a casa la mia povera bici che è stata persa nel travagliato viaggio di ritorno. Anche questo fa parte del gioco, purtroppo!

Maggiori info