Terza all'Olympic Triathlon Lignano

10/10/2016

Lignano Olympic Triathlon, 9 ottobre 2016: il mio ritorno alla distanza olimpica è stato un po' sfortunato!

Dopo un nuoto senza infamia e  senza lode in un mare abbastanza mosso da cui sono uscita in terza posizione a 2' circa dalla battistrada, ero partita in bici bella decisa a colmare il gap. Le gambe giravano bene e le sensazioni erano molto buone. Il percorso prevedeva quattro giri da poco meno di 10km, piatti, ma ventosi e stavo recuperando. L'asfalto in alcuni tratti era rovinato a causa delle radici e degli aghi dei pini marittimi e proprio per quello cercavo di evitare le buche. Nonostante ciò, circa a metà del terzo giro ho forato la ruote posteriore: il tubolare si è sgonfiato in un nanosecondo e mi sono dovuta fermare. Ho buttato dentro il fast in modo da poter almeno tornare in zona cambio senza rovinare la ruota. Sono ripartita, ma mi sono rifermata fuori dalla zona cambio convinta che ormai la gara fosse andata. Mirco mi ha però convinta a ripartite anche se la ruota era semi sgonfia. Secondo lui altri 10km sarei riuscita a farli, prendendo le curve con molta cautela per non rischiare di cadere. Così sono ripartita, ormai ero stata ferma tanto, ma ero comunque terza con tanto ritardo, quasi 5' dalla prima, ma con un buon vantaggio sulle inseguitrici. L'ultimo giro purtroppo ho dovuto farlo senza poter spingere, ma sono riuscita a concludere la frazione. Dopo la seconda transizione ho provato a partire forte. Sapevo che sarebbe stato impossibile riprendere le prime due perchè correvano molto bene, ma almeno avrei testato le mie gambe. Anche di corsa dovevamo fare quattro giri, un'andata e ritorno sul lungomare con vento in faccia all'andata e a favore al ritorno. Penso di aver corso bene (non ho ancora visto le classifiche!) anche se le sensazioni non erano delle migliori.

Ovviamente ho un po' di amaro in bocca per l'accaduto, ma sono contenta di aver portato a termine la gara perchè per lo meno ho fatto un buon lavoro di qualità! In allenamento non si spinge mai come in gara!

Ora testa bassa verso il Challenge Forte Village del 30 ottobre dove speriamo che le cose girino per il verso giusto!

Un doveroso ringraziamento alla TriEvolution e a Michele Parpajola per aver organizzato una gara con percorsi chiusi al traffico e ben presidiati, oltre a un buon contorno di pubblico e ottimi ristori!

Maggiori info