Asiago Triathlon Camp 2017

10/08/2017

Da giovedì 3 a domenica 6 agosto si è svolta la seconda edizione dell'Asiago Triathlon Camp organizzato dagli amici del Triathlon7c che anche quest'anno mi hanno affidato la parte tecnica e di guida degli allenamenti.

Il giovedì era riservato alle sole categorie giovanili, poi da venerdì si sono aggiunti anche alcuni atleti Age-Group, per un totale di una trentina di triathleti molto diversi tra loro, ma fin dalle prime battute molto affiatati. Si è creato fin da subito un buon clima per poter lavorare in serenità, oltre al fatto che abbiamo trovato delle condizioni meteorologiche ottimali per allenarci mentre in pianura si soffriva per l'ondata di forte caldo.

Una delle soddisfazioni maggiori per me è che anche quest'anno la presenza femminile è stata maggiore di quella maschile!

Anche questa volta al mio fianco, per ottimizzare gli allenamenti in vasca e in lago, è stata fondamentale la presenza di Leonardo Zovi, mentre per gestire al meglio le uscite in bici ed evitare di pedalare in mezzo al traffico in un unico gruppo troppo numeroso, mi hanno aiutato Mirco e Leonardo Garbi, tecnico del Triathlon7c, così siamo riusciti a fare sempre due gruppetti più ordinati e compatti.

Il programma è stato intenso: nuoto nella piscina comunale di Canove e combinati bici+corsa corti al giovedì pomeriggio; nuoto ancora in vasca e tecnica di corsa nel Parco Millepini di Asiago al venerdì; bici, nuoto nel lago di Lavarone e corsa notturna "La Vaca Mora" (gara podistica di 10km) il sabato; un bel lungo di bici verso Enego Valmaron per completare la domenica mattina.

Ognuno ha saputo dare il meglio di sè e quello che resterà saranno i tanti sorrisi e le pacche sulle spalle dopo ogni allenamento così come gli occhi sgranati di quelle persone che ci hanno incrociato e ci hanno guardato con gli occhi un po' sbigottiti nel vedere un gruppo tanto eterogeneo, ma tutti felici di fare quello che ci piace di più: nuotare, pedalare e correre in compagnia!

Asiago Triathlon Camp non è stato solo allenamento: grazie a Mirco i più giovani hanno potuto imparare qualcosa in più sulla meccanica della bicicletta e su come guidare il proprio mezzo, sia se ci si alleni da soli, sia che si pedali in gruppo. Due ore volate in fretta prima della cena di giovedì in cui tutti siamo stati attenti ed entusiasti.

La sera seguente è stata la volta di ascoltare gli specialisti del Centro Medico Bios di Zanè, partner del camp. L'ortopedico Giovanni Sambo e il fisioterapista e osteopata Francesco Conte coadiuvato dalla dottoressa Federica Papa hanno affrontatato le tematiche relative a "Le principali patologie degli arti inferiori nei triathleti. Come prevenirle e come curarle", una serata molto interessante che ci ha procurato parecchi spunti.

Sicuramente ognuno di noi si è portato a casa molto da questo lungo weekend sull'Altopiano dei Sette Comuni e ci sono le basi affinchè questo diventi un appuntamento fisso.

Non sarebbe certo possibile senza l'organizzazione perfetta del Triathlon7C del Presidente Leonardo Franco e del suo efficiente consiglio, oltre che alla disponibilità di tutti i genitori che hanno quasi più entusiasmo dei loro figli nello scortarci e metterci nelle condizioni migliori per allenarci!